Macedonia #1.0 – Focus sulla storia

 

Non dirmi che sei bulgaro! È vietato definirsi bulgari!

Non dirmi che sei bulgaro! È vietato definirsi bulgari!

Non dirmi che sei bulgaro! È vietato definirsi bulgari! Atti coercitivi e leggi contro i bulgari nei Balcani, a casa loro. Un’immagine che nessuno vuole vedere. Oggi è il 27.11.2022 e nella Macedonia settentrionale i bulgari non sono ancora riconosciuti come gruppo etnico. La propaganda dell’odio contro i bulgari e la Bulgaria da parte delle istituzioni ufficiali non si è fermata.

leggi tutto
La storia che leggiamo e impariamo a scuola è vera?

La storia che leggiamo e impariamo a scuola è vera?

La storia che leggiamo e impariamo a scuola è vera? E se un giorno vi svegliaste e scopriste che la gente crede alle bugie e che persino l’insegnante e il professore universitario raccontano frottole? Questa comprensione farà riflettere gli individui? Forse questo gli farà cambiare idea sull’argomento in questione? Forse si potrebbe almeno cambiare un po’ se stessi. È così difficile! Far riflettere qualcuno invece di reagire emotivamente, istintivamente e a memoria.

leggi tutto
Una storia di geopolitica e di Macedonia

Una storia di geopolitica e di Macedonia

Nel 1924, l’Internazionale Comunista formulò la tesi dell’esistenza di una nazione macedone, tracia e dobruiana. Grazie a una messa in scena del Comintern, la Macedonia fu riconosciuta come unità federativa nella Jugoslavia di Tito e iniziarono i lavori per la creazione di una nazione socialista macedone e l’introduzione di una lingua macedone. In realtà, questo era il modo per dividere la nazione bulgara e le terre bulgare in piccole parti per dare a Mosca il controllo finale sui Balcani.

leggi tutto